Chi ha la responsabilità della caldaia? 3 casi differenti

La responsabilità della caldaia può esser affidata a diversi soggetti. In base alla situazione che c’è. Per scoprire chi è il responsabile è sufficiente controllare sulla prima pagina del libretto di impianto dove ci sono tutte le informazioni di carattere generale ce è utile conoscere. Vediamo ora quali sono nel dettaglio i 3 casi più comuni in merito alla responsabilità della caldaia.

L’amministratore di condominio

Quando la caldaia è di tipo centralizzato significa che non è di proprietà di nessuno ma vi è un solo apparecchio che serve tutti gli appartamenti del condominio. Il tecnico della ditta di manutenzione e assistenza caldaie Beretta Roma vieni chiamato proprio dall’amministratore ogni volta che dovesse servire, dopo aver sentito il parere dei condomini riuniti in assemblea. In questo particolare caso, il costo relativo ad ogni intervento sull’apparecchio comune è diviso tra tutti quanti, al fine di avere un netto risparmio annuo su questa voce.

Il proprietario

L’onere dalla responsabilità della caldaia spesso ricade sul proprietario di casa. Quando la caldaia è di proprietà e non comune, se en deve preoccupare il padrone di casa stessa, chiamando con una certa regolarità e ogni volta che dovesse essere necessario il tecnico dell’assistenza caldaie Beretta Roma. Il costo relativo ad ogni intervento è a carico suo ovviamente. Il proprietario è responsabile anche di tutte le altre caldaie installate in case di sua proprietà, se non vengono affittate o vendute a un altro soggetto.

L’affittuario

Nel momento in cui una casa viene data in affitto, diventa responsabile dell’impianto l’affittuario e no più il padrone di casa. Sarà perciò l’inquilino dovresti preoccupare di chiamare il tecnico dell’assistenza caldaie Beretta Roma secondo le attuali disposizioni di legge. Il costo di ogni intervento, è, a differenza di quanto molto pensano, tutto a suo carico cioè non deve fare a metà con il padrone. quando il contratto scade o l’inquilino decide di andarsene, il responsabile della caldaia torna ad essere il proprietario fino a quando no trova un altro affittuario.